Comitato di Cittadini per il Bene Collettivo Sicilia

società della consapevolezza

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

concorso piazza busacca

c o n c o r s o

UNA INSTALLAZIONE ARTISTICA PER PIAZZETTA RAFFAELE BUSACCA

a cura del COMITATO DEI CITTADINI PER IL BENE COLLETTIVO PALERMO, LICEO ARTISTICO DAMIANI ALMEYDA

con il COMUNE DI PALERMO: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E MOBILITÀ e ASSESSORATO AMBIENTE E VERDE URBANO

L'iniziativa fa parte del progetto dal titolo "Adotto la mia strada-micro riqualificazioni urbane partecipate" a cura del Comitato di cittadini per il Bene Collettivo che prevede la realizzazione di diversi micro interventi all'interno della città di Palermo per ri-dare qualità al degradato spazio pubblico urbano con il coinvolgimento della cittadinanza.

TEMA DEL CONCORSO

E' stato indetto all'interno delle classi del liceo artistico Damiani Almeyda un concorso per la progettazione di una installazione artistica permanente da realizzare all'interno del triangolo spartitraffico di piazzetta Busacca, sita nelle vicinanze della scuola.

"L'installazione, a tema libero, progettata possibilmente con l'utilizzo di materiali riciclati di facile reperibilità, dovrà possedere anche una qualità architettonica che, attraverso una dimensione verticale tenga conto delle diverse percezioni dalle vie Malaspina, Giovanni Aurispa, e Filippo Parlatore, che definisca progettualmente l'intera area basamentale circoscritta dall'attuale cordolo, che utilizzi il 'verde' come uno dei principali elementi progettuali. Altri caratteri dell'opera devono essere: gradimento da parte dei commercianti e dei residenti del luogo (possibile coinvolgimento nelle scelte); economicità e facilità di realizzazione;ridotti interventi di gestione (una volta realizzata)."

SELEZIONE DEI PROGETTI

Quattro progetti sono stati selezionati da una commissione, composta da due componenti del Comitato Bene Collettivo, da due del Liceo Artistico Almeyda, da due del Comune di Palermo, che ha accertato, oltre la qualità dell'opera, la sua economicità e la sua facile realizzabilità tecnica.

Giuseppe Barbera - Assessore Ambiente e Verde Urbano Valentina Vadalà - Settore Pianificazione Territoriale e Mobilità

Fabio Marabello - Liceo artistico Damiani Almeyda Claudio Gabriele - Liceo artistico Damiani Almeyda

Marianne Pizzuto - Comitato per il Bene Collettivo Fabio Alfano - Comitato per il Bene Collettivo

Il progetto vincitore è stato  selezionato tra quelli  indicati dalla giuria con una votazione on line aperta a tutti i cittadini di Palermo.

PREMIO DEL CONCORSO

Il progetto vincitore verrà realizzato dalle maestranze dei Cantieri comunali di Palermo in collaborazione con la scuola.

Sarà premiata l'intera classe relativa al progetto vincitore che sarà coinvolta per intero nella realizzazione dell'opera.

 

OPERA VINCITRICE 3597 VOTI DI ROBERTA LO MONACO E MARIA PAULA INTORRE

 

LE 4 OPERE SELEZIONATE DALLA COMMISSIONE TECNICA

 

CORTOCIRCUITO 2640 VOTI

ALUNNI: ALESSANDRA VIZZINI, ANDREA DI BLAS I CLASSE II D Discipline Geometriche e Laboratorio Artistico, a.s. 2012 – 13

Abbiamo immaginato che lo spartitraffico di piazza Busacca per effetto di una spinta interna si sollevi aprendosi in tre triangoli inclinati rispetto al piano stradale e nello spazio compreso tra essi riaffiori il terreno in forma leggermente convessa come fosse l’estensione della curvatura terrestre. Sul terreno potrà crescere spontaneamente l’erba e nella parte centrale più rialzata sarà piantato un melangolo.

I tre triangoli sanno rivestiti con i circuiti stampati recuperati dalla dismissione di strumenti tecnologici (computers, stampanti, fotocopiatori…), in tal modo si propone una contrapposizione tra la natura (rappresentata dall’erba e dall’albero) e un prodotto di scarto della tecnologia più avanzata della nostra civiltà.

PRESCRIZIONI DELLA COMMISSIONE TECNICA: "se l'opera dovrà essere realizzata si valuterà se utilizzare il materiale di rivestimento  per il basamento indicato dal progetto o se individuarne un altro più idoneo"

https://www.facebook.com/comitato.benecollettivo?ref=tn_tnmn#!/photo.php?fbid=418750961557360&set=a.256230474476077.52745.100002673786904&type=1&theater

 

 

STREET DANCE 117 VOTI

ALUNNI: ROSALIA SPARACELO(CAPO GRUPPO), TAELIS GONCALVES CORREA, SALVATORE MARVUGLIA CLASSE II D

Discipline Geometriche e Laboratorio Artistico a.s. 2012 – 13

All’interno del triangolo dello spartitraffico, che pensiamo delimitato da un bordo pavimentato e rialzato di un gradino rispetto al piano stradale, si incastrano due piani inclinati erbosi che si intersecano secondo una curva ellittica sui quali sono collocate le sagome delle figure tratta da un’opera di Keit Harring.

Gli stessi fili colorati che delimitano le sagome spuntano dalla restante parte di spartitraffico pavimentata con la funzione di elementi di illuminazione.

 

PRESCRIZIONI DELLA COMMISSIONE TECNICA: la eventuale realizzazione dell'opera prevederà una valutazione sul materiale costruttivo più idoneo per realizzare le sagome

 

https://www.facebook.com/comitato.benecollettivo?ref=tn_tnmn#!/photo.php?fbid=418750431557413&set=a.256230474476077.52745.100002673786904&type=1&theater

 

LA PIEGA  OPERA VINCITRICE CON 3597 VOTI

ALUNNI: ROBERTA LO MONACO, MARIA PAULA INTORRE CLASSE II D Discipline Geometriche e Laboratorio Artistico, a.s. 2012 – 13

La soluzione che proponiamo per lo spartitraffico di piazzetta Busacca equivale, concettualmente, a staccare un angolo di asfalto del manto stradale e ripiegarlo su se stesso, in modo da far riaffiorare, nel triangolo “scorticato”, il terreno naturale consentendo la crescita spontanea dell’erba e dove sarà piantato un albero.

Pensiamo che la “Piega” possa essere effettivamente realizzata con uno strato di asfalto di circa 15 centimetri supportato da una semplice armatura a griglia, compattato e modellato su una cassaforma. La superficie esterna della Piega sarà rivestita di mosaico modulato sui toni del blu, verde e giallo, che potrebbe essere realizzato anche con materiale di recupero (frammenti di piastrelle, fondi di bottiglia ecc...). Per l’albero abbiamo pensato ad un Mandorlo sia per la sua origine tipicamente mediterranea sia perché essendo una pianta a foglia caduca con le sue diverse condizioni, dall’essere spoglio alla fioritura, costituirà, in un contesto fortemente edificato, una sorta di orologio naturale segnando il susseguirsi temporale delle stagioni.

 

PRESCRIZIONI DELLA COMMISSIONE TECNICA: la eventuale realizzazione dell'opera prevederà una valutazione sull'opportunità di utilizzare il materiale costruttivo indicato dal progetto per la costruzione della piega

https://www.facebook.com/comitato.benecollettivo?ref=tn_tnmn#!/photo.php?fbid=418749944890795&set=a.256230474476077.52745.100002673786904&type=1&theater

 

PRESTO CHE E' TARDI 572 VOTI

 

ALUNNI DELLA CLASSE III A Corsi di discipline progettuali e Laboratorio di architettura, a.s. 2012 – 13

... superfici verdi inclinate con piantine aromatiche autoctone; uso del conglomerato cementizio colorato e/o additivato con polveri di marmi e pietre riciclati (per le sedute ed i cordoli i bordi di contenimento delle terre o piani versi e le orlature); utilizzo di bottiglie e/o lattine per realizzazione dei casseri a perdere per i conglomerati; lamiere presso forate e presso piegate per creazione sagome antropomorfe o vegetali; palme dactilifere o canariensis.

La soluzione formale finale vede le sagome antropomorfe in lamiera presso forata animare la piazza, così come di solito accade nella realtà, con la frettolosità che caratterizza quest’area nelle ore di punta e la mattina per la presenza delle scuole e degli uffici oltre una comoda concava seduta, rispetto alla via Malaspina, per un momento di riposo o durante una pausa alimentare o riflessiva.

PRESCRIZIONI DELLA COMMISSIONE TECNICA: la eventuale realizzazione dell'opera prevederà l'eliminazione delle palme e del sedile al fine di esaltare le sagome metalliche antropomorfe

https://www.facebook.com/comitato.benecollettivo?ref=tn_tnmn#!/photo.php?fbid=418750961557360&set=a.256230474476077.52745.100002673786904&type=1&theater

 

ALTRE OPERE PRESENTATE DAGLI STUDENTI (non votabili)

MENZIONE DA PARTE DELLA GIURIA TECNICA